TIPI DI LEGNO: una guida per trovare i migliori mobili in legno – Hansales.it Vai direttamente ai contenuti

Benvenuti nel nostro sito

Articolo precedente
Ora leggendo:
TIPI DI LEGNO: una guida per trovare i migliori mobili in legno
Articolo successivo

TIPI DI LEGNO: una guida per trovare i migliori mobili in legno

Spesso i nostri clienti ci pongono delle domande sui diversi tipi di legno: "Qual è il legno migliore per i mobili?" O "In cosa differiscono?"

Come probabilmente saprai, se pensi di arredare e decorare la tua casa, a questa domanda non è così facile rispondere come potrebbe sembrare. Quando cerchi nuovi mobili in legno, vuoi qualcosa di durevole, che resista molti anni e non si rompa subito. Ma per sapere quali mobili valgono i soldi che spendi e quali no, devi essere in grado di valutarne la qualità. Quando cerchi mobili in legno di qualità, devi prima prestare attenzione al tipo di legno e sapere se è durevole o meno. Il tipo di legno che scegli determina in ultima analisi la durata del mobile finito. Esiste una vasta selezione di legni diversi, con le rispettive caratteristiche positive e negative, motivo per cui è facile confondersi. Ti forniamo informazioni sui legni teneri e duri più comuni, che sono molto apprezzati nell'industria del mobile.

Cos'è il legno tenero (legno di conifere)?

Come suggerisce il nome, il legno tenero è abbastanza leggero, legno "tenero". Gli alberi con queste caratteristiche sono prevalentemente conifere come cedri, abeti e pini. Il legno tende ad essere di colore giallastro o rossastro. Poiché la maggior parte delle conifere cresce rapidamente e diritta, il legno tenero è generalmente più economico del legno duro.

Questo tipo di legno viene spesso utilizzato nella costruzione di impalcature, tetti e rivestimenti di pareti. Il pino è uno dei legni teneri più comuni.

Il legno di pino è adatto per la costruzione di mobili?

Poiché il legno di pino ramificato viene spesso utilizzato in capanne di legno rustiche e simili, diamo per scontato che il legno di pino sia perfettamente adatto per la costruzione di mobili. Tuttavia, vale anche l'esatto contrario, perché il principale punto debole del legno di pino è la sua morbidezza. Poiché è un legno tenero, è molto soggetto a graffi e scheggiature. Tuttavia, il pino è abbastanza economico e le sue proprietà morbide rendono più facile la sua lavorazione durante la costruzione dei mobili. Alcune persone trovano impressionante l'aspetto tipico del legno con i suoi nodi scuri e il colore chiaro. Alla fine, è tutta una questione di gusti: se questo stile distintivo del legno fa al caso tuo, questo è un vantaggio che vale la pena considerare.

I legni duri più comunemente usati

I legni duri sono significativamente più pesanti, più resistenti e più stabili dei legni teneri. Questo tipo di legno viene utilizzato principalmente per pavimenti e rivestimenti in listoni nonché per la maggior parte della costruzione di mobili in legno. Alla maggior parte delle aziende di lavorazione del legno piace lavorare con legni massicci come mogano, acero, quercia, ciliegio, faggio e betulla. La varietà di colori, trame e venature rende i mobili belli e particolari. Così come il pino è il tipo di legno tenero più utilizzato, il legno duro utilizzato prevalentemente è la betulla, che è anche uno dei legni duri più economici.

Leave a comment

Your email address will not be published..

Carrello

Chiudi

Il carrello è vuoto.

Inizia a fare acquisti

selezionare le opzioni

Chiudi